La bellezza delle Ortensie

Tra i fiori autunnali più spettacolari, non possiamo che citare le Ortensie. Esse sono usate come decorazioni per giardini pubblici e privati ma anche per gli interni delle case, regalando dei colori caldi in una stagione che inizia ad accennare i primi freddi.

Questa pianta è stata importata in Europa da Philibert Commerson nel XVII secolo, ed hanno ampliato la scelta nei cataloghi delle aziende di vendita fiori online durante la stagione in cui la fioritura scarseggia.

Caratteristiche delle Ortensie

Possono raggiungere anche i due metri di altezza, ma la particolarità di questi fiori sta nella loro sensibilità del pigmento del fiore agli ioni di Alluminio. Infatti, in base all’acidità del terreno, la colorazione dei petali varia dal blu (nei terreni più acidi) al rosa (in quelli più basici). La loro forma è tendenzialmente sferica.

Mentre per quanto riguarda le foglie, sono di un verde brillante e i margini sono dentellati. 

Perché coltivare le Ortensie?

Queste piante non richiedono molta attenzione, l’unica accortezza che bisogna avere è il giusto apporto d’acqua ed un buon drenaggio che eviti i ristagni d’acqua.

Vivono in qualsiasi tipologia di terreno ed è indifferente l’esposizione al sole visto che prediligono l’ombra ma non disdegnano le zone che accolgono i raggi solari.

Non necessitano di potatura se non quella dei rami più secchi in primavera o semplicemente alcuni rami per contenerne la crescita. Sono piante che non alimentano la competizione radicale, il ché permette la coltivazione di altre specie di piante nello stesso ambiente.

Come coltivare le piante?

Il seme deve essere impiantato a circa 1 cm di profondità e ricoperto di terriccio verso gli inizi della primavera. Non ha necessità particolari per quanto riguarda la tipologia di terreno, cresce con qualsiasi composizione. Come spiegato in precedenza, l’unica differenza che si può riscontrare è quella della colorazione dei petali.

Per quanto riguarda le piante esposte al sole, se durante le ore più calde della giornata dovesse apparire secca e disidrata, evitare di innaffiare per non compromettere la pianta a causa dei ristagni. Durante la sera riacquisterà il vigore naturale.

Assegno divorzile: non è più d’obbligo!

Udite! Udite! Avvocato divorzista brescia, di Roma, di Milano, per te c’è un’importante novità per quanto riguarda l’assegno di mantenimento: in Italia non è più d’obbligo! Ebbene sì, il concetto di “tenore di vita” che era alla base del mantenimento non verrà più preso in considerazione. Infatti, fino ad ora, l’assegno divorzile era assegnato in base al tenore di vita che il coniuge economicamente più debole aveva sostenuto durante il matrimonio. Da oggi non è più così, il mantenimento verrà assegnato dal giudice solo in caso di non-indipendenza economica del coniuge.

Vediamo nel dettaglio:

Come ottenere l’assegno divorzile

Prima del 2019, l’assegno di mantenimento del coniuge poteva essere chiesto semplicemente nella domanda di separazione. Il coniuge richiedente non doveva avere adeguati redditi propri ed in tal caso, gli spettava un ammontare in denaro che potesse permettere di mantenere lo stesso tenore di vita antecedente alla separazione. 

Però l’assegno di mantenimento vero e proprio non può essere concesso al coniuge che ha la responsabilità della separazione. In tal caso, si può predisporre del diritto agli alimenti: una quantità di denaro che possa permettere al coniuge richiedente quantomeno i beni primari. 

Con la sentenza 24934/2019 cosa cambia?

Con questa sentenza della Cassazione, l’assegno di mantenimento cambia decisamente volto. I giudici hanno cominciato a sostenere la teoria che il “concetto di riequilibrazione” sia solo un’ingiustizia verso il coniuge economicamente più forte, un prelievo forzato sul reddito che non ha nulla a che vedere con concrete esigenze.

Secondo questa sentenza il coniuge obbligato deve versare il mantenimento solo in caso di:

…non indipendenza economica e/o necessità di compensazione del particolare contributo dato da un coniuge durante la vita matrimoniale, a determinate condizioni.

Per questo non basta più la differenza reddituale fra i due coniugi per obbligare il partner più forte dal punto di vista economico a versare l’assegno, bensì si dovranno presentare delle condizioni ben precise ovvero l’incapacità da parte del soggetto di procacciare le risorse necessarie per ragioni meramente oggettive.

Esprimersi con i fiori

I fiori sono capaci di parlare al posto delle persone. Essi offrono un linguaggio del tutto particolare  e, come la vita umana, non a caso nascono, crescono, sbocciano e poi appassiscono. La florigrafia è il linguaggio dei fiori che veniva utilizzato già nell’Ottocento. Il significato mitologico e a volte magico dei fiori comunque era già in uso, studiato e professato, durante il Medioevo.

Amicizia e Amore con i fiori

Tra i sentimenti più espressi tramite i fiori o un mazzo di fiori, vi sono sicuramente quello dell’amicizia e dell’amore. I due non sono da confondere, così come i segnali che mandano i fiori che possono esprimere tali sentimenti. La carica emotiva è differente ed anche l’atteggiamento che si assume nei confronti della persona a cui indirizziamo i fiori. Per l’amicizia, i fiori indicati sono: il glicine, la fresia, il mughetto ma anche la gardenia. Si tratta di fiori che esprimono dolcezza, simpatia, disponibilità. Per l’amore invece, si può optare per le classiche ed inequivocabili rose rosse, oppure anche il tulipano, la primula, il garofano rosa, l’ibisco o il ciclamino. Quest’ultimo esprime un amore senza pretese passionali.

Felicità e Perdono con i fiori

Quando invece si vuole trasmettere un messaggio di felicità con i fiori, allora sarebbe opportuno contattare chi si occupa di vendita fiori online per avere un mazzo di fiordaliso, narcisi, una peonia che simboleggia anche una vita felice intesa come matrimonio e condivisione a due. I fiori poi sono un ottimo mezzo anche per chiedere perdono, quando le parole non escono tanto facilmente. Allora in questo caso si possono scegliere dei fiori quali: gli anemoni colorati, il giacinto, le calendule che indicano un dispiacere per evidenziarne poi il pentimento. Anche la rosa ma di colori chiari, tenui, vuole riportare l’armonia laddove qualcosa l’abbia turbata o messa a rischio.

Magnolia: storia e significato

Trovare il regalo giusto per un avvenimento importante come ad esempio un compleanno oppure un anniversario non è sempre una scelta facile, quasi sicuramente però scegliere di donare dei fiori (magari cogliendo di sorpresa il destinatario avvalendosi del servizio consegna fiori a domicilio) può rivelarsi un’idea non solo azzeccata ma anche gradita. Tra le svariate qualità di piante da regalare la Magnolia, un bellissimo fiore che sboccia su un maestoso albero, può essere una buona scelta visto che viene usata principalmente come pianta d’arredamento, però tenendo in considerazione il linguaggio dei fiori prima forse è utile conoscerne la storia e la simbologia.

La storia e le caratteristiche principali

Le origini della Magnolia risalgono fin dalla preistoria ed è una pianta sempre verde che appartiene alla famiglia delle Magnoliacea, in natura esiste prevalentemente nei continenti del Nord e Centro America, dell’Himalaya e dell’Asia, mentre in Europa ha fatto la sua comparsa nel 1740, grazie al botanico Pietro Magnol che tra l’altro le ha dato anche il nome.

I fiori della Magnolia hanno diversi colori e possono essere rosa, bianchi, gialli oppure viola e hanno una grandezza che può raggiungere i 30 cm di diametro invece le sue foglie hanno una colorazione verde lucido e sono grandi. Un’altra caratteristica della pianta è il suo profumo molto intenso e gradevole.

La simbologia della Magnolia

Nel linguaggio dei fiori la Magnolia rappresenta il buon augurio e quindi è proprio per questo motivo che generalmente viene piantata all’interno dei cortili delle case, perché visto il suo significato si crede che questa pianta non solo porti forza all’abitazione ma che riesca anche a donare prosperità e fortuna a tutte le persone che vivono all’interno della dimora, a livello simbolico invece la Magnolia è un fiore che indica sia la perseveranza sia la dignità.

Qualche consiglio per chi desidera investire in criptomonete

Da qualche anno a questa parte, il tema delle criptomonete è diventato di fondamentale importanza per tutti gli attori locali e internazionali che desiderano sfruttare adeguatamente le potenzialità insite nella nostra economia di nuova generazione. Dopo un primo periodo che vide presente il solo Bitcoin, è iniziata un’ondata di progetti che in breve a spinto verso la moltiplicazione degli usi ai quali la blockchain era stata inizialmente destinata; tra tutte le criptovalute che sono state rivelate al pubblico però, alla fine in poche sono riuscite a dimostrare di fare le cose sul serio, mentre la maggior parte dei progetti è andata in fumo non appena si sono verificate alcune pesanti recessioni del mercato.

Ethereum, Ripple, EOS, LINDA, sono molte le monete digitali che, a giudicare dagli sforzi profusi da chi vi è dietro, desiderano apportare benefici a tutta la società; ma nel caso si abbia il desiderio di partecipare allo scambio di criptovalute, è bene tenere a mente alcuni consigli, così da evitare di cadere in tranelli ben congeniati e di conseguenza aumentare le proprie possibilità di guadagno sia nel breve, che nel lungo periodo – trovate opinioni su Widiba su RecensioniItalia–

Nel gioco delle criptomonete le possibilità di vittoria sono infinitesimali

Nonostante molti attori presentino criptomonete e exchange come strumenti per arricchirsi facilmente e in poco tempo, a ben vedere questi costituiscono invece mezzi che, se non impiegati con cautela, rischiano di portare a serie problematiche economiche e di privacy. Guadagnare attraverso la compravendita di monete digitali è un’operazione che richiede importanti risorse teorico-pratiche, in quanto bisogna conoscere bene il mercato, chi sono gli attori in gioco, quali avanzati strumenti di competizione vengono utilizzati, e così via: tutte informazioni dalle quali non si può prescindere, se si desidera utilizzare simili sistemi a proprio beneficio.

I veri vincitori delle criptomonete sono infatti coloro che le sviluppano, così come tutti gli exchange sui quali è possibile scambiarle e che proprio per consentire simili operazioni, guadagnano attraverso particolari commissioni che variano in base alla politica della specifica piattaforma: è vero, vi sono singoli individui che vincono giocando, ma questi rappresentano una parte infinitesimale se comparata con coloro che perdono ingenti quantità di denaro.

Attenzione alle truffe

Nel mondo delle criptovalute truffare è davvero semplice, soprattutto perché, trattandosi di un prodotto relativamente nuovo, sono pochi coloro che hanno coscienza in merito alla natura aleatoria di simili monete. Vi sono piattaforme online che richiedono di sottoscrivere abbonamenti a pagamento per poter iniziare a scambiare monete virtuali, email che promettono automobili in regalo per piccoli depositi di Bitcoin e tantissime altre occasioni nelle quali alcuni furbetti cercano di approfittare degli ignari utenti.

Per questo, è necessario diffidare da chi promette guadagni facili, evitare di inviare denaro a persone sconosciute, conservare al sicuro password e ogni altro strumento che consenta l’accesso ai propri sistemi, utilizzare accessori elettronici sicuri per il cambio denaro/criptovaluta nonché soprattutto essere cauti nella compravendita di criptomonete e tenere a mente che, dal momento che il mercato non dorme mai, ogni istante la situazione di bilancio che lo caratterizza potrebbe mutare rapidamente.

3 segreti base per arredare la camera di un hotel con gusto

Vi piacerebbe arredare la vostra camera d’albergo come fosse una suite o comunque nel modo più lussuoso possibile? Partiamo dal presupposto che se c’è qualcosa che realmente guardano i clienti quando entrano in un hotel è sicuramente la camera. Questa deve essere impeccabile sia nell’ordine che nella pulizia ed eleganza. Di fatti, chi non vorrebbe alloggiare in una stanza graziosa ma soprattutto ricca di ogni comfort?

Ebbene, detto ciò, ecco come fare ad arredare una camera in modo lussuoso e soprattutto attento in ogni dettaglio.

1. Usate accessori ad hoc

Gli accessori possono fare davvero la differenza nell’arredo di una camera d’albergo. Cercate quindi di utilizzarli e servirvene curando tutto in modo minuzioso. Potete, ad esempio, inserire una serie di cuscini eleganti su ogni letto, mettere delle tende che garantiscano privacy e bellezza alla stanza, oppure inserire dei quadri in grado di impreziosire e rendere più colorato e brioso tutto l’ambiente. Insomma, curate ogni centimetro della stanza, in modo tale da renderla davvero impeccabile e non solo elegante.

2. Puntate su colori neutri delle pareti

Se in passato le più classiche camere d’albergo possedevano carta da parati o comunque pareti particolarmente colorate, da un po’ di tempo a questa parte non è più propriamente così. Ogni hotel tende a privilegiare dei colori neutri e discreti che conferiscono ugualmente lusso ed eleganza ad una camera lussuosa. Per questo vi consigliamo di servirvi, ad esempio, del bianco, dell’avorio, del beige e massimo del grigio, per la pittura delle pareti, in modo tale da non renderla troppo invasiva e comunque stancante agli occhi.

3. Curate l’illuminazione del luogo


L’illuminazione è un altro fattore assolutamente da non trascurare per chi desidera arredare una camera d’albergo con lusso ma eleganza. Ogni esperto di arredo hotel Milano, infatti, consiglia di utilizzare per lo più lampade da tavolo, da parete, illuminazione da terra o comunque ogni supporto in grado di generare giochi di luce che conferiscano benessere e una sensazione di relax a tutta la stanza. Tra l’altro, parliamo di un’illuminazione davvero poco costosa e facilmente reperibile subito e ovunque.