Magnolia: storia e significato

Trovare il regalo giusto per un avvenimento importante come ad esempio un compleanno oppure un anniversario non è sempre una scelta facile, quasi sicuramente però scegliere di donare dei fiori (magari cogliendo di sorpresa il destinatario avvalendosi del servizio consegna fiori a domicilio) può rivelarsi un’idea non solo azzeccata ma anche gradita. Tra le svariate qualità di piante da regalare la Magnolia, un bellissimo fiore che sboccia su un maestoso albero, può essere una buona scelta visto che viene usata principalmente come pianta d’arredamento, però tenendo in considerazione il linguaggio dei fiori prima forse è utile conoscerne la storia e la simbologia.

La storia e le caratteristiche principali

Le origini della Magnolia risalgono fin dalla preistoria ed è una pianta sempre verde che appartiene alla famiglia delle Magnoliacea, in natura esiste prevalentemente nei continenti del Nord e Centro America, dell’Himalaya e dell’Asia, mentre in Europa ha fatto la sua comparsa nel 1740, grazie al botanico Pietro Magnol che tra l’altro le ha dato anche il nome.

I fiori della Magnolia hanno diversi colori e possono essere rosa, bianchi, gialli oppure viola e hanno una grandezza che può raggiungere i 30 cm di diametro invece le sue foglie hanno una colorazione verde lucido e sono grandi. Un’altra caratteristica della pianta è il suo profumo molto intenso e gradevole.

La simbologia della Magnolia

Nel linguaggio dei fiori la Magnolia rappresenta il buon augurio e quindi è proprio per questo motivo che generalmente viene piantata all’interno dei cortili delle case, perché visto il suo significato si crede che questa pianta non solo porti forza all’abitazione ma che riesca anche a donare prosperità e fortuna a tutte le persone che vivono all’interno della dimora, a livello simbolico invece la Magnolia è un fiore che indica sia la perseveranza sia la dignità.

Qualche consiglio per chi desidera investire in criptomonete

Da qualche anno a questa parte, il tema delle criptomonete è diventato di fondamentale importanza per tutti gli attori locali e internazionali che desiderano sfruttare adeguatamente le potenzialità insite nella nostra economia di nuova generazione. Dopo un primo periodo che vide presente il solo Bitcoin, è iniziata un’ondata di progetti che in breve a spinto verso la moltiplicazione degli usi ai quali la blockchain era stata inizialmente destinata; tra tutte le criptovalute che sono state rivelate al pubblico però, alla fine in poche sono riuscite a dimostrare di fare le cose sul serio, mentre la maggior parte dei progetti è andata in fumo non appena si sono verificate alcune pesanti recessioni del mercato.

Ethereum, Ripple, EOS, LINDA, sono molte le monete digitali che, a giudicare dagli sforzi profusi da chi vi è dietro, desiderano apportare benefici a tutta la società; ma nel caso si abbia il desiderio di partecipare allo scambio di criptovalute, è bene tenere a mente alcuni consigli, così da evitare di cadere in tranelli ben congeniati e di conseguenza aumentare le proprie possibilità di guadagno sia nel breve, che nel lungo periodo – trovate opinioni su Widiba su RecensioniItalia–

Nel gioco delle criptomonete le possibilità di vittoria sono infinitesimali

Nonostante molti attori presentino criptomonete e exchange come strumenti per arricchirsi facilmente e in poco tempo, a ben vedere questi costituiscono invece mezzi che, se non impiegati con cautela, rischiano di portare a serie problematiche economiche e di privacy. Guadagnare attraverso la compravendita di monete digitali è un’operazione che richiede importanti risorse teorico-pratiche, in quanto bisogna conoscere bene il mercato, chi sono gli attori in gioco, quali avanzati strumenti di competizione vengono utilizzati, e così via: tutte informazioni dalle quali non si può prescindere, se si desidera utilizzare simili sistemi a proprio beneficio.

I veri vincitori delle criptomonete sono infatti coloro che le sviluppano, così come tutti gli exchange sui quali è possibile scambiarle e che proprio per consentire simili operazioni, guadagnano attraverso particolari commissioni che variano in base alla politica della specifica piattaforma: è vero, vi sono singoli individui che vincono giocando, ma questi rappresentano una parte infinitesimale se comparata con coloro che perdono ingenti quantità di denaro.

Attenzione alle truffe

Nel mondo delle criptovalute truffare è davvero semplice, soprattutto perché, trattandosi di un prodotto relativamente nuovo, sono pochi coloro che hanno coscienza in merito alla natura aleatoria di simili monete. Vi sono piattaforme online che richiedono di sottoscrivere abbonamenti a pagamento per poter iniziare a scambiare monete virtuali, email che promettono automobili in regalo per piccoli depositi di Bitcoin e tantissime altre occasioni nelle quali alcuni furbetti cercano di approfittare degli ignari utenti.

Per questo, è necessario diffidare da chi promette guadagni facili, evitare di inviare denaro a persone sconosciute, conservare al sicuro password e ogni altro strumento che consenta l’accesso ai propri sistemi, utilizzare accessori elettronici sicuri per il cambio denaro/criptovaluta nonché soprattutto essere cauti nella compravendita di criptomonete e tenere a mente che, dal momento che il mercato non dorme mai, ogni istante la situazione di bilancio che lo caratterizza potrebbe mutare rapidamente.

3 segreti base per arredare la camera di un hotel con gusto

Vi piacerebbe arredare la vostra camera d’albergo come fosse una suite o comunque nel modo più lussuoso possibile? Partiamo dal presupposto che se c’è qualcosa che realmente guardano i clienti quando entrano in un hotel è sicuramente la camera. Questa deve essere impeccabile sia nell’ordine che nella pulizia ed eleganza. Di fatti, chi non vorrebbe alloggiare in una stanza graziosa ma soprattutto ricca di ogni comfort?

Ebbene, detto ciò, ecco come fare ad arredare una camera in modo lussuoso e soprattutto attento in ogni dettaglio.

1. Usate accessori ad hoc

Gli accessori possono fare davvero la differenza nell’arredo di una camera d’albergo. Cercate quindi di utilizzarli e servirvene curando tutto in modo minuzioso. Potete, ad esempio, inserire una serie di cuscini eleganti su ogni letto, mettere delle tende che garantiscano privacy e bellezza alla stanza, oppure inserire dei quadri in grado di impreziosire e rendere più colorato e brioso tutto l’ambiente. Insomma, curate ogni centimetro della stanza, in modo tale da renderla davvero impeccabile e non solo elegante.

2. Puntate su colori neutri delle pareti

Se in passato le più classiche camere d’albergo possedevano carta da parati o comunque pareti particolarmente colorate, da un po’ di tempo a questa parte non è più propriamente così. Ogni hotel tende a privilegiare dei colori neutri e discreti che conferiscono ugualmente lusso ed eleganza ad una camera lussuosa. Per questo vi consigliamo di servirvi, ad esempio, del bianco, dell’avorio, del beige e massimo del grigio, per la pittura delle pareti, in modo tale da non renderla troppo invasiva e comunque stancante agli occhi.

3. Curate l’illuminazione del luogo


L’illuminazione è un altro fattore assolutamente da non trascurare per chi desidera arredare una camera d’albergo con lusso ma eleganza. Ogni esperto di arredo hotel Milano, infatti, consiglia di utilizzare per lo più lampade da tavolo, da parete, illuminazione da terra o comunque ogni supporto in grado di generare giochi di luce che conferiscano benessere e una sensazione di relax a tutta la stanza. Tra l’altro, parliamo di un’illuminazione davvero poco costosa e facilmente reperibile subito e ovunque.

Come si arreda una casa in stile industrial: consigli pratici

Avete appena contattato un’impresa di ristrutturazioni edili Lecce per la ristrutturazione della vostra casa e state già cominciando a pensare al tipo di arredo da utilizzare? Iniziamo col dire che potete scegliere davvero tra diverse tipologie di design, tutte una più bella dell’altra. In questa guida, però, abbiamo deciso di dar spazio ad un tipo preciso di arredo: quello industrial.

Si tratta di un arredamento a carattere industriale, che ricorda molto quello in fabbrica o comunque nei luoghi di lavoro, perfetto sia per case in città che in campagna.

Ma come si arreda una casa in stile industrial? Scopritelo in questa guida.

1. Attenzione ai colori

I colori da usare in una casa in stile industrial devono essere rigorosamente il grigio, il bianco, il nero e perché no, anche l’arancione. Si tratta di colori dalle tonalità calde, che ricordano di molto quelli utilizzati nelle fabbriche. Lasciate perdere invece le tonalità pastello, fin troppo fiabesche per un arredo così strong e di carattere.

2. Utilizzati mobili di riciclo

Esattamente come per il vintage, con una casa dal design industriale è molto importante utilizzare mobili perlomeno dall’aspetto riciclato. Se non li possedete o comunque non vi piacciono abbastanza, potete prenderne di nuovi ma dallo stile più antico, al fine di renderli armoniosi con tutto l’ambiente. Potete, in alternativa, anche invecchiarli, in modo tale da renderli più vecchi e soprattutto vissuti.

3. Curate anche la luce


La luminosità dell’ambiente è un altro fattore molto importante per questo tipo di abitazione. La luce, infatti, deve essere soffusa e non troppo forte o decisa. Il motivo? Donare un’atmosfera calda a tutto lo spazio, senza però eccedere troppo con il colore e l’intensità. È bene sottolineare che ciò vale per qualsiasi tipo di stanza, dalla cucina alle camere da letto, anche se nel primo caso, una luce un po’ più forte ed accesa non può che essere un fattore positivo.

3 fertilizzanti naturali per dare nuova vita ai tuoi fiori

Avete appena comprato una pianta da un fioraio online e vi state chiedendo che tipo di fertilizzanti utilizzare per un’eventuale concimatura? La maggior parte delle piante, per sopravvivere, ha estremo bisogno del concime, tuttavia non sempre si ha voglia di acquistare prodotti ad hoc, spesso anche dannosi per la pianta in questione.

Ebbene, esistono anche dei prodotti naturali, facilmente reperibili in casa propria, utili per questa occasione. Ma quali sono?

Ecco di seguito giusto i più comuni.

1. Fondi di caffè

I fondi di caffè sono senza dubbio i fertilizzanti più comuni e facilmente reperibili in casa. Hanno dalla loro il fatto di essere molto antiossidanti per via della grande quantità di azoto che rilasciano nel terreno. Alcuni utilizzano il fondo di caffè sbriciolandolo e successivamente cospargendolo nel terriccio in questione, altri invece ne creano un sottile strato. La cosa più importante è sempre e comunque quella di usare fondi di caffè già in precedenza essiccati, in modo da evitare la formazione di muffe sgradevoli.

2. Lievito di birra

Il lievito di birra è il prodotto perfetto per allontanare gli insetti dal vaso e come fertilizzante delle rose. Va utilizzato sempre diluito nell’acqua, in modo tale da creare giustappunto un liquido. Va inserito nel terriccio e solo dopo basta semplicemente usare l’acqua per una normale innaffiatura.

3. Bucce di banana


Anche le bucce di banana sono un perfetto fertilizzante fai da te, utile per rigenerare i fiori e soprattutto prolungarne la loro vita. Possono essere usate in due modi: nel primo, tagliando la buccia in piccolissimi pezzetti da inserire all’interno del terriccio, oppure sulla superficie; nel secondo, invece, lasciandole macerare nell’acqua per almeno 20 giorni, filtrando dopo il tutto e annaffiando la pianta con l’acqua ricca di sostanze giustappunto della buccia della banana. In questo modo, il vostro fiore avrà per davvero una nuova vita, il tutto con un prodotto naturale e fai da te.

Cosa deve regalare il marito alla sposa il giorno delle nozze

Quando ci si sposa, si presta spesso tanta attenzione al regalo degli invitati. C’è chi, vecchio stampo, regala ancora lenzuola acquistate presso chi si occupa di vendita biancheria da letto online, e chi invece cerca di essere più originale.

Ma tralasciando questo, anche il marito deve regalare qualcosa alla sua futura moglie? Se lo desidera, certo che sì!

In questa guida abbiamo deciso di darvi giusto qualche spunto, per un regalo di nozze alla vostra moglie davvero sensazionale.

1. L’intimo per la prima notte di nozze

Per i più audaci, un regalo senza dubbio molto gradito è l’intimo per la prima notte di nozze con la sposa. In questo caso, senza necessariamente attingere dal vecchio corredo, potete scegliere voi i capi che più preferite e che rispecchiano il vostro gusto in merito. Ovviamente potete osare quanto desiderate, ma solo se l’intimo non deve essere indossato il giorno delle nozze e sotto l’abito da sposa!

2. Il bouquet

Se invece volete fare un regalo estremamente romantico, il bouquet è la soluzione più adatta a voi. Sulla base del tema delle vostre nozze e dei fiori preferiti della vostra compagna, abbiate cura di scegliere il bouquet che più le si addice. Ovviamente dovrete senza dubbio chiedere consiglio alla vostra suocera in quanto è estremamente importante acquistare un bouquet perfettamente in linea anche con l’abito delle nozze. Ebbene, se questa idea non vi piace o se semplicemente non ve la sentite, potete anche ripiegare con uno splendido bonsai, da sempre pianta che simboleggia il futuro e l’unicità della famiglia.

3. L’album della trascorsa luna di miele


Se preferite preparare il regalo a nozze e luna di miele terminata, allora potete richiedere un album del vostro viaggio presso il vostro fotografo di fiducia. In questo caso, non dovrete far altro che prendere tutte le vostre foto più belle della vostra esperienza e portarle presso uno studio fotografico. In questo modo, non ci sarà solo spazio alla memoria ma potrete sfogliare insieme e quando vi va l’album dei vostro ricordi più belli.