I fiori più semplici da coltivare su giardini e balconi

Ami piante e fiori ma non hai il pollice verde? Per cominciare, puoi fare pratica coltivando questi fiori, in giardino o sul balcone di casa.

Ti piacerebbe coltivare fiori da giardino ma non hai il pollice verde? Beh, l’importante è iniziare a fare pratica e la cosa ideale per farlo è incominciare con fiori che non siano troppo impegnativi da gestire e da curare. Dunque, prima di ordinare la tua spedizione fiori a domicilio o recarti direttamente a comprarli, annota questi fiori e scegli da quale cominciare!

Elleboro

Ai più il nome non suonerà familiare, in realtà si tratta di una pianta dall’aspetto incantevole e, cosa che interessa ancor più in questo momento, semplice da coltivare. L’elleboro non richiede un’esposizione particolare al sole e cresce in modo rigoglioso anche in luoghi ombreggiati. Per ottenere ottimi risultati, è sufficiente piantare i bulbi a 2-3 cm di profondità e idratarli periodicamente. L’elleboro è in grado di riprodursi in modo spontaneo ed è consigliabile evitare di sottoporlo a trapianti.

Geranio

Il geranio cresce in modo rigoglioso anche a basse temperature, non teme il freddo e non richiede particolare cura né un’esposizione eccessiva alla luce del sole. Nei mesi più caldi è bene tenere la pianta al riparo nelle ore di punta e idratarla quotidianamente. Allo stesso tempo, occorre fare attenzione a non bagnarla troppo e a innaffiare solo il terriccio salvaguardando le foglie.

Lavanda

Una pianta suggestiva e tipica delle regioni più calde del Mediterraneo, la lavanda non richiede particolari impicci per la sua coltivazione. Richiede una normale esposizione al sole e idratazione misurata, e l’effetto ottico è assolutamente incantevole!

Primula

Decorativa, vivace e ricca di colore, la primula è una pianta primaverile tipica dei climi più temperati e dei contesti boschiferi. Per consentire una crescita rigogliosa della primula occorre fornire un terreno ricco di humus ed evitare l’esposizione diretta ai raggi del sole. Selezionate un ambiente secco e che ricostruisca al meglio il contesto del bosco, habitat naturale di questa splendida pianta.

Nuove professioni

Lo sviluppo di internet e relativi social network, che hanno preso sempre più piede, hanno fatto sì che si che nel corso di questi ultimi anni si sviluppassero una serie di competenze che dovevano avere riscontro in una figura professionale dedicata, da qui la nascita di alcuni nuovi mestieri grazie proprio al web.

Il social media manager è uno di questi, una figura che si occupa principalmente di elaborare strategie e piani marketing vincenti per dar voce e visibilità a brand, aziende, organizzazioni, privati che vogliano incrementare il proprio volume di affari, con una comunicazione intelligente e ben strutturata. Un professionista sempre più affermato nel campo del digital, e sempre più indispensabile,.come dimostra l’agenzia digital pr Milano di Alessia Bianchi, che mette a disposizione del cliente una risorsa preposta alla cura della brand reputation, indipendentemente dal settore in cui il cliente opera. Ci sarà dunque un responsabile preposto a curare le pagine social ritenute più idonee al business, con frequenza dovuta, che varierà in base agli accordi stabiliti al momento della sottoscrizione del contratto.

Cassette di sicurezza Svizzera: tutela i tuoi averi

Tutelare i tuoi averi non è una cosa da niente. Infatti ci sono tantissimi sistemi che ti consentono di proteggere al meglio i tuoi oggetti di valore, i tuoi risparmi e quant’altro.

Tuttavia non tutti i sistemi di protezione sono efficienti come molti erroneamente pensano, perchè ci sono svariati fattori da considerare prima di scegliere quello che meglio soddifa le proprie esigenze.

Se ancora non hai trovato una forma di protezione adeguata alle tue esigenze, sappi che ci sono le cassette di sicurezza Svizzera che possono fare al caso tuo.

Si tratta di contenitori dotati di doppia chiusura ermetica e di un sistema di allarme sempre attivo 24 ore su 24. Grazie a questi contenitori potrai proteggere tutto ciò che hai di più caro dietro ad un prezzo di locazione davvero molto basso.

Helvetic Securgest, offre a tutti i clienti servizi di locazione cassette di sicurezza Svizzera a prezzi imbattibili..Già proprio così…

Scegliere un sistema di protezione adeguato alle tue esigenze non è molto facile..Però se vuoi tranquillità e non avere preoccupazione per la sorte dei tuoi averi, da oggi Helvetic Securgest mette a disposizione un servizio unico ed esclusivo.

I vantaggi nell’affidarti all’azienda svizzera possono essere veramente tanti. Vediamoli insieme:

  • massima discrezionalità e riservatezza del contenuto della cassetta
  • massima professionalità
  • possibilità di delegare anche terze persone
  • possibilità di prelevamento o immissione tutti i giorni
  • possibilità di richiedere la cassetta di sicurezza anche per periodi brevi

In aggiunta è possibile ottenere la cassetta di sicurezza anche se non sei titolare di un conto corrente.

Come puoi ben constatare i benefici sono veramente tanti.

E allora se vuoi maggiori info non esitare a contattare l’azienda per eccellenza! Chiama e immediatamente un consulente sarà a tua disposizione per offrirti supporto.

 

Perchè ricorrere al team building Milano?

A prescindere dalla tipologia di attività è molto importante fare team building. Ma di cosa si tratta?

Letteralmente significa “costruzione del gruppo”. In altri termini il team building non è altro che un insieme di attività che hanno come finalità quella di creare un gruppo di lavoro coeso, affiatato e soprattutto motivato all’interno di un’azienda.

Molto spesso però all’interno delle aziende, il clima che aleggia non è per niente positivo, le motivazioni possono essere diverse, come ad esempio, scarsa voglia di collaborare, rivalità tra colleghi, demotivazione, stress, ansia e via dicendo… Una soluzione in realtà esiste e si chiama: team building.

Oramai sono diverse le aziende che hanno deciso di appellarsi a questa nuova metodologia. Tuttavia è necessario affidarsi alla giusta agenzia che sappia utilizzare le giuste tecniche e sappia sviluppare nelle persone l’orientamento a condividere obiettivi, a supportarsi l’uno con l’altro , ad accrescere del legami più stretti.

Chi meglio di Mediatica, agenzia di organizzazione eventi è capace di realizzare tutto ciò? Grazie all’esperienza maturata in tutti questi anni e alla prefessionalità, l’agenzia mette in atto una serie di tecniche di team building, che hanno come finalità quelle di far sentire il gruppo una squadra.

Sono diverse le attività di team building Milano che si possono mettere in campo: risolvere un problema, costruire un’orchestra aziendale, giocare con il tiro alla fune, etc… L’attività scelta è solamente il mezzo per raggiungere lo scopo.

Quando si ricorre al team building?

Generalmente le aziende ricorrono a tale tecnica quando il gruppo è stato costituito da poco tempo, oppure non ottiene i risultati sperati.

Si cerca di diffondere tra i vari componenti dell’azienda uno spirito di squadra. Generalmente, dopo un intervento di team building tra le persone si crea un rapporto di maggiore stima, di fiducia, di disponibilità e soprattutto di collaborazione.

Per assicurare performance in linea con gli obiettivi dell’azienda, è necessario ripetere periodicamente le attività di team building.

 

5 Rimedi per l’Insonnia che funzionano davvero

Il nostro orologio biologico a volte va incontro a squilibri che ci impediscono di riposare correttamente. Come fare a vincere quindi il fastidioso disturbo dell’insonnia?

 

Evitare l’utilizzo di dispositivi elettronici

 

É un’abitudine consolidata guardare alla sera un film, a volte già quando siamo stesi sul letto, dalla tv o dal computer. L’uso di questi dispositivi LED è una delle principali cause che portano all’insonnia.

A seguito di un studio del Rensselaer Polytechnic Institute di New York, le ultime tecnologie stimolerebbero la produzione di melatonina, l’ormone regolatore dei processi di sonno e veglia. Ciò, quindi, ritarderebbe nel nostro corpo il desiderio di dormire, facendoci rimanere svegli.

 

Attività fisica 

 

Quando facciamo sport il nostro organismo produce adrenalina e noradrenalina.

Questi ormoni tendono ad attivare il corpo, riducendo momentaneamente la sensazione di stanchezza e impedendoci quindi di prendere sonno. Se però l’attività fisica viene svolta durante il giorno, questa ci aiuterà a rilassarci e quindi a dormire.

 

Cromoterapia

 

I colori aiutano a sviluppare diverse emozioni. Se utilizziamo lenzuola di colore blu saremo più predisposti a dormire.

L’azzuro ci aiuterà ad evitare incubi, mentre il rosa o il verde ci daranno serenità ed equilibrio.

 

Bere una tisana

 

Gli infusi e le tisane possono aiutarci a dormire. Mentre la camomilla ha prevalentemente l’effetto di rilassare i muscoli, la valeriana si rivela uno rimedi migliori per combattere l’insonnia.

Da non sottovalutare neanche il potere sedativo, calmante e rilassante della melissa, così come quello del tiglio, una delle erbe a maggior azione sonnifera. Infine, anche il biancospino può avere un’influenza positiva: le sue proprietà ipotensive lo rendono ideale dopo una giornata stressante e faticosa.

 

Aromaterapia

 

Non solo la cromoterapia ma anche l’aromaterapia può avere un potente effetto benefico contro l’insonnia.

Secondo uno studio della Isfahan University of Medical Sciences, il profumo di lavanda ha un elevato potere rilassante, capace soprattutto di combattere l’insonnia derivante da mal di testa.

 

Mettere le Lenti a Contatto nel modo giusto

Sono sempre di più le persone che scelgono di mettere lenti a contatto al posto degli occhiali per compensare i loro difetti di vista.

Questa scelta, il più delle volte dettata da motivazioni estetiche, spesso si rivela piuttosto insidiosa sopratutto per chi non mette le lenti nel modo giusto.

Vediamo quindi tre regole da seguire per non incorrere in problemi quando si indossano le lenti a contatto.

 

Rispettare la massima igiene

 

Prima di indossare le lenti a contatto, è buona regola lavarsi le mani. Nel momento di prelevare le lenti a contatto dal contenitore con la soluzione, controllare sempre che non vi siano residui dentro il liquido.

Questo passaggio è molto importante per non trasferire sporcizia dentro il vostro occhio, rischiando di contrarre fastidiose infezioni.

Se siete femmine, indossate le lenti a contatto prima di mettere ombretto, matita e mascara per non rischiare di sporcarle quando le avvicinate alla palpebra.

Al contrario, al momento di rimuoverle, procedete in senso inverso, vale a dire togliete le vostre lenti solo dopo aver tolto il make up con prodotti appositi.

 

Rimuovere le lenti se avvertite fastidio

 

Se subito dopo aver messo le lenti avvertite un senso di fastidio, è probabile che siano presenti dei residui di sporco sulla superficie, oppure che la vostra lente a contatto non sia più buona.

MEttere e Togliere in modo esatto le Lenti a Contatto

In questo caso è preferibile rimuoverla subito e prendere una lente da una nuova confezione.

Oppure in alternativa indossate almeno per quel giorno gli occhiali, con grande beneficio per i vostri occhi che così avranno modo di respirare!

 

Non tenere le lenti per tutto il giorno

 

Una volta indossate, ricordate che le lenti non possono essere tenute per molte ore consecutive. In generale, è preferibile sempre non superare le 4/5 ore ed è molto importante toglierle sempre quando andate a dormire.

Le persone che indossano lenti a contatto per un periodo di tempo troppo prolungato sono infatti molto più soggette a contrarre infezioni, o congiuntiviti, all’occhio.

Inoltre, indossandole per troppo tempo, si rischia di andare incontro a delle reazioni di sensibilizzazione per cui potrebbe essere impossibile in seguito continuare ad indossarle.

 

Fonte: www.contactalens.com